Jason Crosby è stato qui! – Diario di bordo, 07.07.2014

jason crosby - sangue e cenere

Jason Crosby
durante le registrazioni di “Sangue e Cenere”

Buongiorno!
come di consueto ogni lunedì sono qui per raccontarvi quello che sta accadendo…
Oggi vi posso dire col sorriso più grande del mondo che JASON CROSBY è stato qui!
E’ con noi in “Sangue e Cenere”!!!
Magari in Italia è poco conosciuto ma io e molti altri che, non solo in America, vivono la Musica vi possiamo assicurare che Jason è uno dei migliori Musicisti che camminano sul pianeta Terra.
Dico musicista perché Jason Crosby è un eclettico polistrumentista.
Con noi principalmente fa la parte del pianista e suona pianoforte a coda ma anche molte altre tastiere fra cui wurlizer, rhodes, Hammond, ma anche e soprattutto la viola…insomma è il jolly del disco.
Ve ne vorrei parlare più nei dettagli prossimamente magari quando vi dirò meglio dell’altro tastierista che è presente nel disco: BRANT LEEPER e del lavoro complessivo delle tastiere che si sta facendo nel disco.
Per ora vi posso solo anticipare che con Jason Crosby il disco Vola che è una Meraviglia! Va giù in picchiata fin nel profondo del profondo del cuore e sale sopra le cime più alte…Ci ha regalato veramente delle bellissime emozioni.
Vi lascio ad una breve scheda informativa che lo riguarda tratta dal web e tradotta da Marco Cantoni, così vi fate un’idea se ancora non conoscete questo Musicista.
Infine un’altra bella notizia: anche il chitarrista Eric Ambel ha ha iniziato ad “alzare il volume” in alcune canzoni.
Sarà dei Nostri per i “muri” di chitarre insieme a quelle di Sandro e Jono (poi ci sono pure io…che un po’ la so suonare, la chitarra, un po’…)
ERIC AMBEL è un chitarrista che amo da tanto tempo, quindi potete immaginare la gioia quando ha accettato l’invito.
Guardatelo qui in compagnia del più grande songwriter americano, colui ha risorto la canzone “politica” americana negli uiltimi decenni: Steve Earle. Così vi fate anche un’idea a proposito dei “muri” arpeggiati di chitarre elettriche…

Bene! è tutto per ora…ci si leggerà spesso in questa settimana…
Mi raccomando la campagna di crowfunding!!!
Abbiamo raggiunto dei risultati incredibili e insieme stiamo diventando una Forza, ma in questa fase vi ricordo che abbiamo bisogno di voi tutti per allargare il Grande Cerchio!!!
GRAZIE!
A presto e intanto…BUONA VITA!
Marino

jason crosby-eric clapton

Jason Crosby ebbe un incontro propizio con la musica, alla tenera età di due anni quando iniziò a suonare il violino. Dopo poco tempo non fu difficile scoprire che già allora possedeva delle grandi doti ed abilità nel campo musicale. Jason da giovane concentrò tutte le sue forze nello studio della musica classica, suonando il pianoforte ad un ottimo livello pur essendo ancora in tenera età. Contemporaneamente agli studi di pianoforte, iniziò l’apprendimento legato al suono di diversi strumenti, tra i quali chitarra, viola, corno francese, tromba ed altri.
Fra le tante cose è membro della “Robert Randolph and the Family Band”. Jason è un polistrumentista completo, in grado di spaziare tra i generi più distanti tra loro, dal Rock al Jazz, dal Funk fino al Latino, per arrivare alla Fusion Music. Jason ha fatto parte di svariate band, tra cui la “Oteil and the Peacemakers” e la “Susan Tedeschi Band”. Durante gli ultimi anni Crosby ha anche accompagnato durante i loro tours artisti del calibro di Carlos Santana, Eric Clapton e Dave Matthews.
Dopo il tour internazionale con la “Long Island Youth Orchestra”, che ha toccato nazioni come Cina, Russia, Australia e Cuba, Crosby ha deciso di allargare i suoi orizzonti musicali, intraprendendo e sperimentando nuove forme musicali come il Jazz, il Funk, il Rock, e la musica Latina. Nei suoi due album da solista, “Out of the Box” e “Four Chords and Seven Notes Ago”, Jason da sfoggio di tutti i registri musicali che il suo virtuosismo è in grado di fargli raggiungere, cambiando continuamente strumento di canzone in canzone, e variando profondamente il suo stile musicale tra un pezzo e l’altro.
jason crosby - violinoCrosby perfeziona costantemente il suo personalissimo stile musicale, una sorta di fusione tra la musica classica ed il jazz, che insieme ispirano le sue corde più melodiche. Il magazine “Modern Drummer” assegna al disco “Four Chords and Seven Notes Ago” quattro stelle di merito, recitando: “Crosby splende tra tastiere, tromba e violino, ed il suo suono e la sua scrittura si combinano nel generare quelle eclettiche intuizioni e sofisticazioni tipiche della nuova scena Southern fusion.”
La musica di Jason è impregnata di influenze che derivano da anni di ricerca nell’espressione di nuovi stili e sfumature musicali, al fine di creare uno stile del tutto nuovo. La Jason Crosby Band è sempre in grado di allargare lo spettro dell’immaginazione, contaminando ogni pezzo che si trova a dover suonare, sia che si tratti di free Jazz, piuttosto che di una ballata melodica.
Jason ha partecipato alla realizzazione di più di 40 album, dall’album di Susan Tedeschi “Wait for me” (nominato ai Grammy come miglior album blues), fino alla hit pop “Freak of Nature” di Anastacia. I suoi gusti musicali sono variegati quanto il numero di strumenti che è in grado di suonare.

jason crosby-Garth hudson

Qui è con un mito vivente,
Garth Hudson di THE BAND!

Jason è anche diventato uno stimato suonatore d’organo, suonando l’organo Yamaha B-3 insieme a Robert Randolph e Susan Tedeschi.

Crosby ha poi avuto l’onore di suonare come violino solista con Carlos Santana, oltre che le tastiere con Dave Matthews e Bruce Springsteen. Avendo condiviso la scena con B.B. King ed i Rolling Stones, Crosby non è estraneo ai palcoscenici che hanno dettato, definito e monopolizzato le scene musicali per decenni.
Jason ha partecipato a molti show televisivi, tra i quali non possiamo non citare Austin City Limits, Conan O’Brien, David Letterman, Jay Leno e Jools Holland. Durante la sua prima apparizione ai Grammy Awards nel 2004 con Robert Randolph, Jason suonò le tastiere durante un omaggio al Funk, insieme agli Outkast, ai P-Funk, ed agli Earth Wind and Fire.

Jason Crosby è un musicista con un talento ed un grazia innate, merci piuttosto rare nel panorama musicale contemporaneo. La musica di Jason è una fusione pressoché perfetta di differenti suoni e forme, una profondità di elementi creativi, vari quanto gli strumenti e gli stili che è in grado di esplorare.

[ Sostieni ora la campagna crofunding "Sangue e Cenere"! ]