Non finisce qui

Non finisce qui

Vostro onore, vostro onore
mio padre era un bambino
che correva a piedi nudi
fra la polvere ed il cielo
e quel mondo era perfetto
giù dal pozzo fino al fosso
mio padre che correva e il mondo
gli volava addosso
Ma un giorno vostro onore
venne a prenderlo la vita
mio padre era un ragazzo
e l’Italia era tutta in salita
a nord c’era una paga
un lavoro il meno peggio
se ti prendono per fame
prima o poi ti fanno ostaggio
così quando non hai scelta
non ti resta che il coraggio
Non finisce qui
non finisce qui
vostro onore
qui non può finire
Quella fabbrica mio padre
la ingoiò tutta d’un fiato
alla Breda a ferro e fuoco
come fosse un condannato
ferro e fuoco fuoco e ferro
e polvere d’amianto
prima ti avvelena il sangue
poi diventa cancro
Non finisce qui
non finisce qui
vostro onore
qui non può finire
Io mio padre lo ricordo
quando a casa ogni sera
con gli occhi dentro al piatto
piano piano mi chiedeva
“E oggi come è andata?”
ed io “Bene!“ rispondevo
mio padre era un bambino che correva
fra la polvere ed il cielo
Non finisce qui
non finisce qui
non finisce qui
qui non può finire.