Killed in action

Killed in action

Le spie uccidono i presidenti
nei letti delle loro amanti
quando i fucili si inceppano
nelle trincee lungo la frontiera
i trafficanti di armi
nascondono un asso nella manica
nei giorni di coprifuoco
e fanno buoni affari
nelle basi militari d’Europa
i bombardieri sognano
giorni di gloria
ma se guardi tra i volti pallidi
degli eroi di guerra
troverai un lamento
di mitragliatrice
mercenari sopra
i manuali di tortura
giurano fedelt�
al miglior offerente
non ci sarà un letto canceroso
per un “morto in combattimento”
ma solo tatuaggi al napalm
sul petto dei reduci
intanto si affilano i giorni
e si inghiotte paura
ma nella boscagliasi accendono nuovi fuochi