Contestualizziamo “Calibro 77” – La politica, la società, gli avvenimenti… #04

ordadoroIn questo percorso sugli anni ’70 che stiamo facendo insieme noi con voi, non potevamo non suggerire la lettura di “L’orda d’oro”, un libro di Nanni Balestrini e Primo Moroni (Archivio Primo Moroni).
“L’orda d’oro” è stato per molti anni l’unico saggio sul movimento del ’77 (e uno dei pochi sul movimento del ’68) disponibile al pubblico non specialistico, e corredato di ampia documentazione e bibliografia.

“Quando nel 1987 io e Balestrini, con l’aiuto prezioso di Sergio Bianchi, iniziammo a scrivere L’Orda d’oro eravamo alla vigilia del ventennale del Sessantotto. Dalla stampa apprendevamo che erano in preparazione molti libri sul medesimo argomento. Per la gran parte si trattava di “memorie” soggettive di protagonisti più o meno importanti della stagione di lotte [...] Non ci soddisfaceva però la sensazione che il ricordo, la celebrazione (già di per sé un brutto termine) si sarebbero mossi tra una specie di imbalsamazione di quelle vicende storiche e una demonizzazione che tendeva a separare i ‘buoni’ dai ‘cattivi’.
Spartiacque di questa separazione sarebbe stata, secondo queste interpretazioni, la questione dell’uso della violenza. Una banalità in sé, perché un conflitto durato almeno dieci anni e che aveva coinvolto centinaia di migliaia di soggetti sociali non poteva essere ridotto nell’ambito angusto del supposto giudizio etico da dare sulle forme di lotta.” (Primo Moroni)

[Visita il sito WWW.CALIBRO77.IT, sostieni la campagna crowdfunding “Calibro 77” e scegli la tua ricompensa…diventerai così co-produttore del nuovo album dei Gang!]

‪#‎Gang‬ ‪#‎crowdfunding‬ ‪#‎Calibro77‬ ‪#‎Laraccoltacontinua‬