MARIO TRONTI: UNO DI NOI!

trontiBUON COMPLEANNO MARIO!

Oggi Mario Tronti compie 85 anni!!! E sono qui con voi per un grande e forte Applauso…
Un Abbraccio grande all’uomo che da una Vita continua a guidarci oltre l’orizzonte, verso le terre della libertà dell’emancipazione del riscatto. E quando dico Noi intendo le Culture del Lavoro.
A Mario Tronti devo molto, e non sono l’unico, da quel “Operai e Capitale” del 1964 ad oggi, alla sua nuova Teologia Politica. Mario Tronti è per me il più grande dei Filosofi nati dall’epica del Lavoro, la fonte dove ancora oggi, e più di ieri, non mi stanco mai di bere, di colmare la mia arsura…
Potrei dire molto di Tronti, potrei scrivere pagine e pagine ma non oggi…
Mario Tronti ha saputo costruire con il suo Pensiero come nessuno in questo Paese, una Nazione (per dirla oggi con Maurizio Maggiani…) quella Operaia! …ma mi fermo qui, oggi dico semplicemente GRAZIE e mi inchino alle sue Parole, dette e scritte, alle sue domande (che la filosofia non è che il tempo delle domande…) all’umanità e all’umanesimo che lo fa persona ricca e unica, alla luce che emana ancora oggi e lo fa per me Faro!
E aggiungo in questa circostanza un GRAZIE speciale poiché Mario E’ UNO DI NOI! (si fa per dire…) in quanto partecipa alla realizzazione di “Calibro 77″. E’ un Co-PRODUTTORE!!! Non ci avrei mai creduto eppure è così…
Questo ci fa capire la statura di questo uomo, e rende speciale, con la sua presenza, questa “Cassa Comune”. GRAZIE MARIO, veramente di cuore, non ti dovevi disturbare…e anche se questo giorno Buono ci trova lontani, ti auguro ancora tante e tante stagioni da vivere con la stessa intensità con la quale hai attraversato quelle passate.
Oggi Mario hai ancora una grande forza nelle Ali e riesci a volare dove altri non osano e ci costringi ad alzare lo sguardo in alto ben oltre il tempo dell’esistere…quindi perché il tuo Volo prosegua più a lungo possibile io alzo il bicchiere e intono per te BANDIERA ROSSA! Come facemmo in occasione del tuo ottantesimo anno…e ti ricordo la mia richiesta di sempre “Mario conduci la classe operaia nell’Eternità!!!”, non lasciarla marcire fra questa palude della Storia…Solo tu puoi essere quel traghettatore, non altri…tu che sai qual è la Riva del Dis-Ordine Nuovo!

Con infinita gratitudine e Grande affetto!

Marino