“Calibro 77″ – Diario di bordo

Aspettando “Calibro 77″ #1 – Un video da Marino…

In attesa di “Calibro 77″, Marino ha voluto regalarci un video “in the kitchen”… una versione acustica di “Chi ha ucciso Ilaria Alpi”.
Buona visione!

[Visita il sito WWW.CALIBRO77.IT, sostieni la campagna crowdfunding “Calibro 77” e scegli la tua ricompensa…diventerai così co-produttore del nuovo album dei Gang!]

‪#‎thegang_it‬ ‪#‎crowdfunding‬ ‪#‎calibro77‬ ‪#‎ilariaalpi‬

Contestualizziamo “Calibro 77” – La politica, la società, gli avvenimenti… #6

Oggi che si disputa la finale dei campionati europei vogliamo ricordare il 17 giugno del 1970, quando allo stadio Azteca di Città del Messico, andava in scena la semifinale mondiale tra Italia e Germania. Il 4-3 con cui gli azzurri si imposero dopo i tempi supplementari è diventato un pilastro della storia del calcio, azzurro e non solo, e ha finito per diventare una pagina italiana degli anni ’70 anche fuori dal rettangolo verde.

[Visita il sito WWW.CALIBRO77.IT, sostieni la campagna crowdfunding “Calibro 77” e scegli la tua ricompensa…diventerai così co-produttore del nuovo album dei Gang!]

‪#‎Gang‬ ‪#‎crowdfunding‬ ‪#‎Calibro77‬ ‪#‎Laraccoltacontinua‬ ‪#‎ItaliaGermania‬ ‪#‎Messico70‬ ‪#‎PartitaDelSecolo‬

https://youtu.be/XPdVXb0p2P4

Contestualizziamo “Calibro 77” – La politica, la società, gli avvenimenti… #05

La rivista Ciao 2001 nacque dalla fusione di due tra le più importanti riviste musicali del periodo beat: Ciao amici e Big.
Ciao 2001 fu uno dei mezzi principali attraverso cui il progressive e la musica d’arte leggera si diffusero in Italia. Fu anche uno dei principali strumenti di aggregazione degli appassionati, grazie alla costante informazione garantita ai numerosi raduni e festival musicali che in quegli anni si susseguivano per tutto il Paese.

“Ciao 2001 non è stato solo un giornale.
E’ stato soprattutto un compagno di viaggio e di sogni.” (Giuseppe De Grassi)

[Visita il sito WWW.CALIBRO77.IT, sostieni la campagna crowdfunding “Calibro 77” e scegli la tua ricompensa…diventerai così co-produttore del nuovo album dei Gang!]

‪#‎Ciao2001‬ ‪#‎Gang‬ ‪#‎crowdfunding‬ ‪#‎Calibro77‬ ‪#‎Laraccoltacontinua‬ Quelli che leggevamo Ciao 2001

Scopriamo la scaletta di “Calibro 77” #03 – “Venderò” (Edoardo Bennato)

“Venderò” contenuta nell’album di Edoardo Bennato “la torre di Babele” del 1976 è un altro brano che sarà presente in “Calibro 77”. Il testo è del fratello Eugenio ed è una ballata per chitarra ed armonica il cui tema centrale è la lotta del singolo individuo nei confronti del sistema a cui non accetta di allinearsi perché “Ogni cosa ha un suo prezzo e nessuno lo sa quanto costa la mia libertà”

[Visita il sito WWW.CALIBRO77.IT, sostieni la campagna crowdfunding “Calibro 77” e scegli la tua ricompensa…diventerai così co-produttore del nuovo album dei Gang!]

‪#‎Gang‬ ‪#‎crowdfunding‬ ‪#‎Calibro77‬ ‪#‎Laraccoltacontinua‬ ‪#‎Bennato‬

I Severini Bros. negli anni 70… #03

londra1Il mio “’77″ di fatto comincia alla fine del 1973, dopo il colpo di stato in Cile e finisce nell’estate del 1979 dopo un viaggio a Londra. Sono stati gli anni della cosiddetta “militanza politica”, prima vicino a posizioni di Lotta Continua poi semplicemente come uno del Movimento. Una storia Comune a migliaia di miei coetanei. Il viaggio a Londra nel ’79 mi permette di intuire che attorno alla “rivolta dello stile”, principalmente del punk e delle sub-culture provenienti dalla Strada, è possibile aggregarsi nuovamente e dare nuovi contenuti e nuove strade alla Rivolta. E’ anche l’inizio di una nuova epoca, di un dis-Ordine mondiale nuovo, il “fare i soldi con i soldi”, la Thatcher e Reagan, i nuovi dittatori. Il “No future for me” dei Sex Pistols e “White Riot” dei Clash sostituirono in fretta le vecchie canzoni di lotta, dal ciclostile e dal megafono si passò alle telecaster e alle spillette, dall’eskimo al giubbotto di pelle nera…La lunga marcia continuava verso nuovi orizzonti.
Questa è una foto del viaggio a Londra. Allora se ne scattavano pochissime, non come si fa ora ..i viaggi si raccontavano con le parole più che con le fotografie. Conservo poche foto di quel Viaggio eppure con solo 4 di esse potrei scrivere un romanzo, un lungo romanzo. Eravamo in tre, (come “Tre somari e tre briganti”…). Io, Sandro e Paolo.
E’ quello che vedete nella foto davanti alla casa dove abitavamo. W 6 di Melrose Terrace nel quartiere di Hammersmith (ricorderete “White Man in Hammersmith palais” dei Clash). Paolo è stato un buon compagno di viaggi in quegli anni. Con lui andai in autostop anche a Milano al Parco Lambro nel 1976…ma questa è un’altra storia…magari più in là vi racconto queste 4 foto! Se non vi annoio naturalmente…
Marino

[Visita il sito WWW.CALIBRO77.IT, sostieni la campagna crowdfunding “Calibro 77” e scegli la tua ricompensa…diventerai così co-produttore del nuovo album dei Gang!]

‪#‎Gang‬ ‪#‎crowdfunding‬ ‪#‎Calibro77‬ ‪#‎Laraccoltacontinua‬