“GLI ANGELI DI NOVI SAD” in free download!

In free download il primo brano estratto da Sangue e Cenere!




Realizzato insieme all’Orchestra Pergolesi diretta dal Maestro Stefano Campolucci, si intitola “Gli Angeli di Novi Sad” ed è senza dubbio uno dei momenti più struggenti del nuovo album “Sangue e Cenere” in uscita a febbraio 2015, a distanza di 14 anni dal precedente album di inediti in studio.

“E’ una canzone che punta dritto e mira all’ultimo inferno di Novi Sad. Alla guerra contro la Jugoslavia, ai bombardamenti sul Kosovo, al capro espiatorio del popolo serbo, all’abbattimento dei Ponti come strategia militare e soprattutto culturale…” (Marino Severini)

La possibilità di ascoltare e scaricare gratuitamente la traccia su questo sito e tramite il nostro canale SoundCloud vuole essere un primo riconoscimento ai tanti sostenitori che hanno contribuito alla realizzazione definitiva del nuovo album attraverso la piattaforma di auto finanziamento BeCrowdy.

Realizzato tra gli Stati Uniti e le Marche e prodotto da Jono Manson, “Sangue e Cenere” sarà disponibile in formato digitale e in CD a partire dal 18 Febbraio e verrà anticipato da un singolo in uscita a metà Gennaio 2015. Il formato LP sarà invece riservato esclusivamente alle persone che hanno contribuito al finanziamento delle registrazioni.

Buon Ascolto!

14 Commenti
  1. brividi e lacrime!
    grrrrazie Gang!
    grazie fratelli Severini!
    grazie a tutti i sostenitori di “Sangue e Cenere”!

    1
  2. …”l’Angelo guarda angosciato il passato, mentre il vento (il tempo) lo spinge via, quando vorrebbe restare tra quelle vittime per tenerle strette a sé, per garantire ad esse un significato di qualche tipo”
    ..questo brano è l’angelo che tenta di stringere a sé quelle vittime, perché non siano cancellate! … questo brano racconta ancora di angeli, quelli che stendono le proprie ali per ricostruire i ponti tra gli uomini, i ponti spezzati dall’orrore..

    2
  3. grazie …

    3
  4. …un gran bel viaggio…

    4
  5. pelle d’oca e consapevolezza. grandi come sempre. grazie per resistere ancora.

    5
  6. Qualcuno che si ricorda della Serbia.
    Qualcuno che si ricorda dell’infinita dignità di un grande popolo.
    Qualcuno che si ricorda dell’infamia di quelle bombe.
    Qualcuno che si ricorda dei 250000 serbi cacciati o uccisi in Kosovo.
    Qualcuno che si ricorda dei monasteri distrutti e delle case bruciate.
    Qualcuno che si ricorda di una guerra codarda e ingiusta a cui l’Italia ha preso parte.
    I Gang cantano ancora storie vere. Storie dimenticate. Storie che una verità bugiarda ha voluto cancellare.
    Kosovo je Srbija.

    6
  7. grazie gang …..

    7
  8. …ottimo brano su un tema molto delicato ; parole e musica molto forti!

    grazie tante!

    8
  9. Da sola vale più della metà delle cose pubblicate in Italia negli ultimi 14 anni….da brividi!!!
    Grazie!!!

    9
  10. impazienti di ascoltarla live!! “astinenza” da Gang addiction !!

    10
  11. Il dilivio era finito
    seduti sulla riva
    dissero la preghiera dell’arcobaleno
    portavano croci ricamate sopra il cuore
    una serpe sotto al piede uccisa nel nome dell’amore
    Venivano come una promessa
    portavano la risposta
    all’urlo nero di una madre
    alla neve morta sopra la fossa
    venivano cantando nel coprifuoco
    dalle periferie del cielo
    passati per le fiamme
    erano angeli caduti in volo

    Le ali stesero nel sole
    il ponte il ponte riva a riva
    perché ogni passo sia cammino
    vennero gli angeli a Novi Sad
    erano angeli caduti a Novi Sad

    Cantava il cielo all’anima
    laggiù lungo le rive
    muti di luce piansero lascrime di fuoco
    l’Europa divorava l’ultimo pasto crudo
    l’Europa resturata, quella dopo il muro
    Venivano dai deserti come una tentazione
    alle labbra crepate ai seni inconsolabili delle spose
    fuggivano allo sbando dai silenzi di Dio
    ai cieli senza regno passati per il fuoco
    erano angeli caduti in volo

    Le ali stesero nel sole
    il ponte il ponte riva a riva
    perché ogni passo sia commino
    vennero gli angeli a Novi Sad
    erano angeli caduti a Novi Sad

    11
  12. poesia e musica altissime per non far cadere la memoria di vittime di storia recentissima … l’Angelus Novus, questa musica, queste parole contro il vento dell’oblio

    12
  13. Hvala / Grazie compagni!

    Segnaliamo:

    E’ morto pochi giorni fa Velimir Teodorović “Il pescatore”, che salvò con la sua barchetta 9 persone rimaste appese sul ponte sventrato dalla NATO
    https://www.facebook.com/105426516250913/photos/a.116109995182565.13479.105426516250913/650830898377136/

    La pagina che abbiamo dedicato al vostro lavoro, e che aggiorneremo a brevissimo
    http://www.cnj.it/INIZIATIVE/Gang2014.htm

    13
  14. grazie, gang

    14